I NOSTRI COMPAGNI DI VIAGGIO: GLI SPONSOR

16 Giugno, 2016 11:21 am

 

Organizzare un viaggio di diciotto giorni in Vespa richiede un lavoro dietro le quinte non indifferente a iniziare da una corretta pianificazione finanziaria e la successiva ricerca di sponsor e delle risorse tecnico-finanziarie necessarie per realizzare l’evento.

Cercare uno sponsor e convincerlo a partecipare all’iniziativa, già di per sé, non è cosa semplice e, nello scenario economico attuale, riuscire a trovare aziende disposte a sborsare un importo su una attività di questo tipo, diventa un compito abbastanza complicato. Ma la sfida più importante per me, era riuscire a trasmettere un progetto che si trovava solo nella mia testa, senza niente di concreto da mostrare. La difficoltà alla quale mi sono dovuto affrontare è stata quella di trasmettere a degli imprenditori, con parole, l’idea che avevo in mente, e riuscire a fare visualizzare loro l’evento, il libro, l’attività sui social, il video, e tutto ciò che si poteva realizzare intorno a questo viaggio.

Sono tante le porte a cui ho bussato e molteplici le mail inviate allegando una presentazione in power point. Molte aziende nemmeno mi hanno risposto, per altre non sono nessuno e solo pochi imprenditori mi hanno aperto la loro porta, mi hanno dato l’opportunità di spiegargli Italia che piace e quindi hanno visto, come me, la bellezza e opportunità che c’è dietro quello che ci accingiamo a fare.

Il primo “si” a partecipare al progetto, è arrivato di Lorenzo Risatti, un amico di vecchia data.

sponsor-michelangelo-travel

Ero passato a trovarlo sul lago di Garda, dopo molti anni in cui i contatti si erano mantenuti grazie a Facebook, per una di quelle tante rimpatriate tra amici di cui  abbiamo sempre tanto bisogno. Tra un panino, una birra e qualche ricordo, il discorso finisce su Italia che piace e il tour in Vespa. Lorenzo è un appassionato di moto. A bordo del suo TMax organizza gite sulle due ruote con i suoi amici del Moto Club Cappuccetto Rosso di cui è uno dei fondatori e quindi tarda poco ad appassionarsi al progetto e offrirmi la copertura dei pernottamenti in hotel, con una sponsorizzazione attraverso Michelangelo International Travel (http://www.michelangelo.travel) azienda leader in Italia nell’organizzazione di viaggi per gruppi, che dirige insieme alla moglie Lorena.

È così che sale a bordo il primo sponsor.

Il successivo lo conosco durante un incontro inerente alla mia attività professionale.

sponsor-alfio-bardolla

Con Alfio Bardolla ci incontriamo per la prima volta a Barcellona. Avevo già sentito parlare di lui, ma non avevo mai avuto occasione di conoscerlo personalmente.

Imprenditore di successo, autore italiano di best-seller di finanza personale, con oltre 200.000 copie di libri vendute, nel 2005 ha creato Alfio Bardolla Training Group, la prima scuola di formazione in Italia che ha lo scopo di divulgare l’educazione finanziaria, attraverso corsi di psicologia del denaro e di investimento in immobili, nel trading e nel business.

Visto che stiamo parlando di formazione e coaching, il lettore mi permetterà qui di interrompere un momento il mio racconto, per fare una breve riflessione.

Molte persone trascurano la propria formazione e non mettono la dovuta attenzione per aumentare le proprie conoscenze. Purtroppo è abbastanza comune l’idea che il tempo di studiare termina, al più tardi, con una laurea universitaria. La verità è che un titolo universitario è solo il punto di partenza, perché dà solo poche conoscenze basiche utili per iniziare un cammino professionale.

La formazione non ha un termine finale.
La vita personale e professionale può migliorare,
solo attraverso la crescita delle nostre conoscenze.

Ognuno è libero di scegliere in quale area vuole migliorare: una lingua straniera, meccanica per sistemarsi la propria moto, alimentazione per migliorare il proprio benestare, finanza per migliorare la propria economia, ecc.. La scelta dipende dal risultato che uno vuole raggiungere. Ma è chiaro che una persona, se vuole crescere a livello personale, deve continuare a formarsi tutta la vita.

Se stai leggendo questo post e condividi questa mia riflessione e non hai ancora idea su quale area lavorare, ma hai almeno chiaro che vuoi far crescere la tua economia (e oggi chi non lo vuole!), ti consiglio di seguire questo link (http://www.alfiobardolla.com), informarti e incontrare il  cammino per migliorare la tua finanza personale.

Ma torniamo a noi. Anche con Alfio Bardolla non ci vuole molto tempo per ricevere la sua adesione ad appoggiarci nell’iniziativa come main sponsor. Ed è così che un’altra importante realtà imprenditoriale sale a bordo e viene in viaggio con noi.

È un sabato pomeriggio, quando ricevo una telefonata di Mirko Scaletti, Direttore generale per Spagna e Portogallo di Panasonic. È un comune amico con Patrizia La Daga, mia socia e membro del team Italia che piace.

sponsor-panasonic

Patrizia ha avuto occasione di raccontare il nostro viaggio e l’iniziativa gli è piaciuta tanto, che Mirko mi mette immediatamente in contatto con Silvana Chiogna, AVC Marketing Manager in Panasonic Italia. Se c’è una cosa che mi colpisce immediatamente di Silvana e del suo team è l’entusiasmo che mettono in quello che fanno. Fin da subito si stabilisce un buon feeling tra le parti. La passione che tutto il team di Panasonic mette nello svolgere i differenti ruoli è grande e rende le nostre riunioni dinamiche, costruttive e divertenti, tanto che in poco tempo arriviamo a un accordo e anche loro aderiscono al progetto.

Grazie al contributo di Panasonic potremo documentare le immagini di Italia che Piace con delle attrezzature tecnologicamente all’avanguardia, come la fotocamera Lumix GH4 (http://www.panasonic.com/it/consumer/fotocamere-e-videocamere/fotocamere-lumix-g/dmc-gh4m.html) e la videocamera HC-W580 (http://www.panasonic.com/it/consumer/fotocamere-e-videocamere/videocamere-digitali/hc-w580.html).

Spesso ci sforziamo a cercare un appoggio chissà dove e invece lo abbiamo al nostro fianco ed è proprio attraverso una persona con cui sono in contatto giornalmente, che arriva il terzo sponsor.

comparatore di tariffe

Daniele Viganò lo conosco da molto tempo. Ci siamo conosciuti nel settembre del 1999 a Barcellona, entrambi novelli emigrati per iniziare una comune avventura imprenditoriale in Spagna. Sono quindici anni che lavoriamo fianco a fianco e ci unisce una profonda amicizia e stima che si è allargata anche alle nostre rispettive famiglie.

Daniele è un imprenditore che con il cugino Fabio Regolo nel 2003 ha fondato MyBest Group, gruppo di imprese che opera nel mercato delle utilities e attraverso differenti canali di distribuzione (direct contact, call centre e internet) ha come mission quella di fare risparmiare le famiglie sulle bollette delle utenze. Negli ultimi anni il canale distributivo del gruppo che è cresciuto più rapidamente è stato quello di internet, attraverso MyBest (http://www.mybest.it), società che in pochi anni è riuscita a posizionarsi come leader in Italia dei comparatori di tariffe di energia, telefono, cellulari, assicurazioni e pay TV. Dopo il successo in Italia, MyBest ha esportato il proprio modello anche all’estero con presenza in Spagna, Brasile e Cile e si sta preparando per sbarcare in nuovi mercati e quindi offrire nuove opportunità di risparmio alle famiglie e alle imprese.

Anche un nuovo compagno è con noi in questo viaggio.

Si va avanti tra non poche difficoltà nella ricerca di altri sponsor. Alcuni ti dicono di sì, fanno promesse e poi all’ultimo momento si tirano indietro. Anche questo fa parte del gioco, ma non ci si può fermare davanti a un “no”. Bisogna sempre andare avanti verso i propri obbiettivi e se si ha determinazione, alla fine si incontra sempre qualcuno che ti da fiducia ed è pronto a darti una mano.

È così, qualche settimana fa ho ricevuto la telefonata di Piero Muscari, membro del team Italia che piace per dirmi che un nuovo sponsor si era aggiunto.

caffo-logo

Non conosco personalmente i proprietari di questa azienda, ma conosco uno dei suoi prodotti più conosciuti: l’Amaro del Capo.

Questa azienda è stata fondata nel 1915 dall’imprenditore Giuseppe Caffo, Mastro Distillatore classe, 1865, il quale, dopo anni di esperienze nel commercio e nella gestione di distillerie, realizzò il proprio sogno rilevando nel 1915 un’antica distilleria in Sicilia a Santa Venerina, con l’intento di dedicarsi alla sua passione e di trasmettere ai figli le conoscenze acquisite.

Coniugando esperienza ed innovazione l’attività della distilleria è cresciuta velocemente negli ultimi anni e costituisce oggi il fulcro di un moderno gruppo con filiali anche all’estero. La dinastia di imprenditori continua tutt’oggi con Giuseppe Giovanni, attualmente al vertice del gruppo per continuare la tradizione di famiglia insieme al figlio Sebastiano Giovanni, quarta generazione alla direzione del gruppo.

Voglio dare un sentito ringraziamento ai nostri sponsor: Alfio Bardolla Training Group S.p.A., Michelangelo International Travel S.r.l., MyBest S.p.a. Panasonic Italia e Distillerie F.lli Caffo S.r.l.. Senza il loro apporto questo nostro evento non si sarebbe mai potuto realizzare. Grazie di cuore per aver creduto nel nostro progetto e di essere a bordo con noi il prossimo 11 luglio.

Approfitto infine per ringraziare anche due persone che stanno collaborando con noi in questa iniziativa: Diego Vecchione di Vopler.it per il design del marchio e della web e Marco Quadretti per lo sviluppo della web. Grazie per il vostro prezioso aiuto e per tutto il lavoro svolto creando la web sul quale oggi scrivo e che sarà lo strumento per fare seguire il nostro viaggio a migliaia di persone.

Durante il viaggio avremo modo di tornare a parlare di tutte queste aziende, i loro prodotti e conoscere meglio le bellissime persone che le dirigono.

Pier

Categoria: